Il contatto diretto con i clienti è da sempre il motore che spinge Valko a migliorare i propri prodotti e la propria filosofia.

Il contatto diretto con i clienti è da sempre il motore che spinge Valko a migliorare i propri prodotti e la propria filosofia.

Chi siamo

Poche parole nel nostro vocabolario sono bistrattate come il termine “ vuoto”: le parole vuote sono quelle senza senso, le teste vuote non sanno ragionare, un assegno a vuoto non può essere incassato… Eppure, creare alimenti sotto vuoto, confezionarli e sigillarli, all’occorrenza in atmosfera modificata, vuol dire moltiplicare per tre la durata della loro vita, preservarli dai batteri e conservarne la qualità nel tempo.

Sottovuoto: queste poche lettere ci introducono in un mondo d’igiene, freschezza, risparmio, eliminazione degli scarti, ottimizzazione degli acquisti e del lavoro in cucina. Le caratteristiche organolettiche si preservano, il cibo non si disidrata, i sapori e i colori restano vivi. A volte, per ottenere risultati ottimali, con certi alimenti è necessario togliere l’aria e aggiungere una miscela di gas - azoto e anidride carbonica in primis, ma anche ossigeno, argon, protossido di azoto - che aiuta a conservare il cibo evitando che si schiacci o che diventi di tonalità spenta.

Gli alimenti sottovuoto non cedono sapori, profumi, colore, e si possono perciò conservare in frigorifero gli uni accanto agli altri; e chiunque abbia avuto a che fare con certi formaggi, sa bene come sapori sublimi s’accompagnino a volte con odori assai meno apprezzabili. E la garanzia? È insita nel nostro nome: Valko.

Da sempre, produciamo apparecchi professionali per il sottovuoto: una gamma articolata di confezionatrici, termosigillatrici e impianti per impacchettare alimenti capaci di rispondere a ogni esigenza.


Macchine manuali semiautomatiche ed automatiche, da banco o carrellate - anche per confezionamenti in atmosfera modificata - che rispondono pienamente alle necessità degli operatori della ristorazione e della distribuzione alimentare.